Olivetti e l'ambiente

Nell'attuale situazione del pianeta, la questione ambientale è diventata essenziale e prioritaria, tanto da coinvolgere tutti i soggetti sociali (enti pubblici, associazioni, aziende) ad un impegno alla tutela e salvaguardia dell'ambiente. Olivetti, da sempre, è impegnata nel dare il suo contributo alla tutela dell'ambiente, inserendola nella sua missione come azienda. I delicati equilibri degli eco-sistemi mondiali sono stati alterati da decenni di sfruttamento di materie prime ed energia al fine di far fronte alle sempre più pressanti esigenze di un sistema economico in espansione. La tutela dell'ambiente, quindi del pianeta, passa attraverso l'armonizzazione dello sviluppo tecnologico e dell'impatto che questo comporta sull'ambiente. Olivetti ha fatto proprio questo concetto fornendo il proprio contributo nello sforzo di operare in un giusto equilibrio tra innovazione tecnologica e tutela dell'ambiente (Palazzo Uffici ha ottenuto la certificazione ISO14001, lo standard internazionale per la gestione ambientale).

 

DIRETTIVE WEEE & RoHS

La direttiva 2002/96/CE, anche nota come WEEE, è volta a prevenire e limitare il flusso di rifiuti di apparecchiature destinati alle discariche, attraverso politiche di riuso e riciclaggio degli apparecchi e dei loro componenti. La direttiva applica il concetto della Responsabilità estesa del produttore (chi inquina paga). Difatti i produttori avranno l'obbligo di provvedere al finanziamento delle operazioni di raccolta, trattamento, recupero, smaltimento ecologicamente corretto delle proprie apparecchiature una volta giunte a fine vita. Tale responsabilità finanziaria sarà di tipo individuale per i prodotti immessi sul mercato dopo l'entrata in vigore della direttiva (in Italia 13 Agosto 2006) e collettiva per i prodotti immessi prima di tale data. La Direttiva inoltre, in ottica preventiva, incoraggia la progettazione e la produzione di prodotti che tengano in considerazione il reimpiego, lo smontaggio e il riciclaggio e stabilisce degli obiettivi che l'intero sistema di raccolta e trattamento dovrà raggiungere.

 

ITALIA

In anticipo sui tempi Olivetti si è fatta parte attiva come socio promotore di un Consorzio di aziende del settore Information Technology (www.ecorit.it), che hanno realizzato nel corso del 2005 un progetto pilota con il quale sono stati definiti tutti gli elementi necessari alla realizzazione di un sistema collettivo in linea con la Direttiva europea. Il sistema collettivo sarà in grado all'entrata in vigore del Decreto (13 Agosto 2006) di gestire nel suo complesso tutte le attività di raccolta, trattamento, smaltimento delle proprie apparecchiature.

 

 
 Restiamo in contatto! 


Vuoi essere sempre aggiornato su trend di mercato e novità dei nostri prodotti e servizi? Iscriviti!

Cliccando su "ISCRIVIMI" accetti l'informativa sulla Privacy