Sei i vincitori della prima edizione del Contest.

Olivetti Design Contest, lanciato lo scorso 18 gennaio, è un’iniziativa che si propone di rinnovare la tradizione di grande attenzione per il design che da oltre un secolo Olivetti affianca all’innovazione e alla sperimentazione, nella convinzione che la bellezza sia un driver fondamentale anche per l’industria. In particolare, il Contest ha premiato progetti in grado di offrire un contributo originale alla realizzazione di un registratore di cassa “2.0”: oltre a integrare i componenti richiesti dalla normativa fiscale, il registratore doveva essere connesso alla rete per consentire successivi upgrade funzionali. 

Nel pomeriggio del 1° marzo la giuria presieduta da Francesco Rutelli e composta da Silvana Annicchiarico, direttrice del Triennale Design Museum, Emanuele Cappelli, designer, Mario Di Loreto, direttore People Value di Telecom Italia, Luciano Galimberti, presidente di ADI, Andrea Granelli, presidente dell’Associazione Archivio Storico Olivetti, Federica Moroni, responsabile Institutional & External Relations Olivetti, Felice Ragazzo, professore di alta formazione in disegno industriale – Sapienza Università di Roma e Laura Salvetti, assessore alla cultura del Comune di Ivrea, ha decretato i vincitori. 

Il primo premio di 2.000 euro è andato al progetto “Gruppo1” di Stefano Contenti, Ubaldo Desiato, Chiara Manieri, Ivan Trentadue e Claudia Zarabla, allievi del Dipartimento di architettura e design del Politecnico di Torino; il secondo premio di 1.500 euro al progetto “Roll” di Beatrice Di Biagio, Natalia Koreneva, Marianna Gizzi e Federico Giammetta della RUFA, Rome University of Fine Arts; il terzo premio al progetto “Giove” di Cem Yilmaz, studente di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Il gruppo dei primi due classificati, avrà anche la possibilità di svolgere uno stage di 15 giorni in Olivetti. 

Visto l’entusiasmo e la qualità dei progetti la Giuria ha reputato opportuno anche attribuire Tre menzioni d’onore: al progetto “Degree 180” di Pengfei I Han, Zifu Li e Wang Xueyan, allievi di Domus Academy, al progetto “Linea 10” di Ginevra Franchi e Davide Piersanti dello IED di Roma, e al progetto “Ozero” del team formato dalle studentesse Claudia Tedeschi, Federica Lorello, Giulia Zanardi e Ilaria Romanello di RUFA.